Il Governo, per il 2024, ha confermato una misura che pare sia un paradosso e che ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica.

Scopriamo insieme di che si parla.

Metto qui sotto il video in cui spiego tutto, ma più sotto, per chi lo preferisce, c’è anche il classico nero su bianco… buona visione o buona lettura.

Per ogni domanda non esitate a contattarmi. Trovate i miei vari canali e contatti cliccando QUI .

Vi suggerisco anche la lettura/visione di :

Nella sostanza, il Governo si è occupato del taglio del famoso cuneo fiscale, elemento che misura la differenza tra il costo totale sostenuto da un’azienda per un lavoratore e il compenso netto che quel lavoratore percepisce.

Il taglio del costo del lavoro viene introdotto per fasce, ma solo fino ad una retribuzione lorda massima di 35.000,00.

Come evidenziato dalla presidente dell’Ufficio parlamentare di bilancio, Lilia Cavallari, a conti fatti questo significa che, superata quella soglia, anche di un solo euro, si avrebbe una perdita sostanziale, pari a circa 1.100 euro.

L’intento del Governo è quello di incentivare la creazione di posti di lavoro rendendo meno costoso il singolo dipendente, ma per com’è strutturata la modifica potrebbe rivelarsi un boomerang sotto un altro aspetto.

Perché, ovviamente, potrebbe essere un forte disincentivo a lavorare e guadagnare di più e complicherebbe i rinnovi contrattuali in tempi già resi difficili dall’aumento del costo della vita di cui tutti siamo oramai vittime.

Bene, a questo punto per ogni domanda non esitate a contattarmi, perché anche per oggi è tutto.

Trovate i miei vari canali e contatti cliccando QUI .

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

#lavoratori #lavoro #dipendenti #costo #contributi #cuneofiscale #fisco #manovra #governo #governomeloni

Paradosso del Governo sul Cuneo Fiscale?