Oggi oramai lo hanno capito praticamente tutti: le prospettive pensionistiche delle generazioni più giovani, ma anche quelle “intermedie” non sono sicuramente rosee.

Ma invece di maturare la consapevolezza che esiste un cambiamento inevitabile a cui si può porre rimedio, in Italia si diffonde il pessimismo legato alla giusta percezione che non si avrà più la pensione statale o che questa sarà da fame.

Piuttosto che piangerci addosso e restare immobili, non ha più senso chiederci se esiste un’arma che potremmo utilizzare per evitare sorprese al momento del nostro pensionamento? La risposta è assolutamente si ed è stata definita da Einstein l’ottava meraviglia del mondo..

Capiamo insieme di che si tratta.

Metto qui sotto il video in cui spiego tutto, ma più sotto, per chi lo preferisce, c’è anche il classico nero su bianco… buona visione o buona lettura.

Per ogni domanda non esitate a contattarmi. Trovate i miei vari canali e contatti cliccando QUI .

Vi suggerisco anche la lettura/visione di :

L’ottava meraviglia del mondo, come definita da Einstein, è la capitalizzazione composta.

Questa non è altro che una formula matematica in grado di moltiplicare il nostro risparmio nel lungo termine e creare per noi stessi un capitale importante anche con piccole somme, come 100 euro al mese, ma risparmiati ed accumulati in modo rigoroso, metodico e costante per anni.

Per dirla come fa qualche mio cliente, questa legge ha a che fare con gli interessi sugli interessi, ma capiamo un pò meglio di che vantaggi parliamo con un semplice esempio.

Immaginiamo di iniziare a risparmiare 100 euro al mese e metterli in un salvadanaio. A distanza di 480 mesi e cioè di 40 anni, rompendo quel maialino, ci ritroveremo con 48mila euro.

Immaginiamo ora di fare la stessa cosa, ma invece di utilizzare il salvadanaio, i 100 euro mensili li investiamo in un apposito prodotto finanziario detto fondo pensione.

Questo oltre ad una rivalutazione, maturerà i famosi interessi sugli interessi ad un tasso del xxxx% annuo.

E così facendo, a distanza di 40 anni avrete risparmiato sempre 48mila euro come prima, ma il capitale a nostra disposizione potrebbe essere di 200mila euro.

La legge della capitalizzazione composta, in altri termini, ci spiega come le scelte di investimento di oggi, anche se di importi ridotti come 100 euro, ma ripetuti nel tempo per anni, ci possano produrre un vantaggio enorme in futuro.

A questo punto devo sottolineare che l’esempio ed i numeri fatti sono assolutamente non reali ed utilizzati solo per farvi capire il concetto.

Ma che siate Millenial o genitori o nonni, fare tesoro di questo concetto aiuterà voi o i vostri ragazzi a creare mensilmente quella goccia che negli anni riempirà una bella piscina.

Bene amici, a questo punto per ogni domanda non esitate a contattarmi perché anche per oggi è tutto, quindi vi saluto.

Trovate i miei vari canali e contatti cliccando QUI .

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Pensione: per la tua serenità futura, fidati di Einstein!