Il mercato dei titoli di Stato italiani e più in generale l’intero mercato obbligazionario ha accolto con grande entusiasmo l’annuncio della nomina di Mario Draghi al governo. 

Il famoso spread è sceso velocemente ed i rendimenti dei Btp, i  titoli di Stato, a 10 anni hanno toccato il minimo storico dello 0,46 per cento, rendimento che potete verificare da soli tramite un sito che vi linko in fondo pagina.

Ma come ottenere quindi un rendimento del 2,50%? Beh scopriamolo insieme: ti metto qui il video in cui ti spiego tutto, ma, se preferisci, sotto ti metto anche il classico nero su bianco. Buona visione o buona lettura.

Il 15 febbraio scorso, sul noto Wall Street Italia, è apparso un articolo secondo cui il nostro Governo, proprio grazie alla nomina di Draghi, potrebbe allungare le scadenze lunghe dei Btp.

Stando ai calcoli degli analisti di Saxo Bank per offrire un rendimento del 2,5% il nuovo Btp dovrebbe avere  una scadenza di 100 anni !!

Quali sono le controindicazione di questa ipotetica emissione per ogni risparmiatore? Beh ce ne sono almeno 2.

Innanzi tutto, per avere quel rendimento, dovreste tenere il titolo fino a scadenza . In caso di vendita anticipata di un Btp, infatti, il rendimento non è mai certo e potrebbe anche tramutarsi in una perdita, invece che un profitto.

Con questo piccolo dettaglio, quindi, vi auguro davvero lunga vita per godere appieno di quel rendimento.

Poi, oltre a vivere almeno 100 anni da ora, dovreste affidare i vostri soldi al Governo italiano ed essere certi che per i prossimi 100 anni non ci siano imprevisti di percorso.

Dobbiamo sempre tenere a mente, infatti, che dal 2013 sono operative le famose cacs, clausole di salvaguardia europee per cui uno Stato, sotto certe condizioni, può rinegoziare i propri titoli di Stato e fare ciò quello che ha fatto l’Argentina, cioè non ripagare interamente i risparmiatori.

E con questo altro piccolo dettaglio, ci auguriamo tutti di avere politici molto lungimiranti.

Bene amici, a questo punto per ogni domanda non esitate a contattarmi. Trovate i miei vari canali e contatti cliccando QUI .

Vi suggerisco anche la lettura/visione di :

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

#cattolica #riccione #Rimini #gabiccemare #consulentefinanziario #consulente #privatebanker #banca #banche
#economia #finanza #risparmi #risparmio #investimenti #investimento #btp #titolidistato #debitopubblico #rendimento

rendimento al 2,50% con un btp?