Cassette di sicurezza, alcune cose da sapere.

Le cassette di sicurezza costano in Italia tra i 100 ed i 300 euro all’anno.

In Svizzera, invece, mi dicono che si parte da 700 euro.

Ogni cassetta è assicurata per 5.000 euro dalla banca che la fornisce. E la banca, ovviamente, risponde solo fino a quella cifra massima.

Se il contenuto della cassetta è di valore maggiore, si può stipulare una polizza privatamente, ma va comunicato alla banca.

La banca, per legge, registra e comunica ad un apposito ufficio del Ministero delle Finanze, il nome del titolare, quante volte e quando apre la cassetta, eventuali delegati ed i loro accessi ed eventuali assicurazioni sul contenuto.

In Italia esistono circa 1,5 milioni di cassette di sicurezza e qualche anno fa è stato stimato che queste contengano un patrimonio pari a 150-200 miliardi di euro.

Recentemente il vice premier Matteo Salvini è tornato sull’argomento e quale vorrebbe “sanare” i contanti contenuti nelle cassette con una tassa fissa al 15%.

L’eventuale sanatoria riguarderebbe il nero, non i frutti di riciclaggio o di reati punibili penalmente.

cassetta di sicurezza

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

#consulentefinanziario #consulenza #consulenzafinanziaria #tutelapatrimoniale #consulentefinanziariocattolica #privatebankercattolica #bancacattolica #bancafideuramcattolica