Patti Prematrimoniali in arrivo anche in Italia.

Già, proprio così, un a altro antico e arcaico divieto sta forse per essere rimosso.

Nella bozza del disegno di legge delega sulle “semplificazioni”, approvato il 12 dicembre scorso, è affidata al governo la possibilità di disciplinare i così detti patti prematrimoniali.

Nella sostanza, ai fidanzati, futuri coniugi o uniti in unione civile, sarà permesso stipulare accordi aventi lo scopo di regolare, in caso di scioglimento del loro matrimonio, i loro rapporti personali e patrimoniali, nonché i criteri da seguire per l’educazione dei figli.

Ad oggi l’art. 162 del codice civile consente la stipula di c.d. “convenzioni matrimoniali” con cui optare per la separazione dei beni oppure per “personalizzare” il regime patrimoniale della famiglia creando una c.d. “comunione convenzionale”.

Qualcosa in realtà lontano da veri e propri “patti prematrimoniali”. Per gli obbiettivi tipici di questi, infatti, vige il divieto di stipula in Italia.

Nei Paesi Anglosassoni ed in America, invece, sono ammesse e regolamentate convenzioni preventive e transattive dello status matrimoniale, che vincolano la libera determinazione della volontà dei coniugi di sciogliere il vincolo coniugale, anche pre-quantificando l’eventuale assegno di divorzio.

Al momento, in Italia, comunque, di certo c’è solo la polemica.

Infatti, Secondo il pensiero della giurisprudenza, di merito e di legittimità, tali accordi devono ritenersi invalidi perché contrari a diversi principi generali del nostro ordinamento.

Ma visto che il mondo, i pensieri ed i tempi cambiano, come sono divenuti realtà le Unioni Civili, chissà mai un domani……..

Sul tema puoi leggere anche

patti prematrimoniali in Italia

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

#consulentefinanziario #consulenza #consulenzafinanziaria #tutelapatrimoniale