Per il settore immobiliare il 2019 potrebbe essere l’anno del Big Bang ? Un anno cioè di cambiamento epocale ?

I presupposti ci sono tutti. Capiamo assieme il perché.

La legge che dice ?

Già dal 2016 una decreto governativa aveva introdotto e confermato una riforma del catasto entro il 2019. La riforma, fino ad oggi, è sempre stata rimandata, ma il 2019 oramai è vicino…….
A meno di un ulteriore decreto che rimandi nuovamente la questione, la riforma entrerà in vigore.

E cosa cambierà ?

Tutti gli immobili dovranno essere rivisti sulla base di un complesso meccanismo che ai vani sostituirà i mq. Spariranno di conseguenza le categorie catastali come intese oggi (A2, A3 e A4). Saranno introdotte, più semplicemente, dalle sigle O per immobili Ordinari e S per Speciali (pubblici e commerciali).

A determinare il valore di un immobile concorreranno tanti elementi di natura patrimoniale non secondari: stato di conservazione, ascensore, presenza di doppi servizi, piano, esposizione, affaccio, ubicazione etc…

La questione più importante…..

L’algoritmo per il calcolo del valore degli immobili terrà conto anche dei valori OMI (Osservatorio Mercato Immobiliare) attualmente fissati sulla base delle compravendite in modo da ancorare il valore dell’immobile al prezzo di mercato.

E quindi ?

Beh, per farla breve, arriverà un bella stangata fiscale! Già perché, l’Imu ad esempio, viene calcolata basandosi sui valori catastali degli immobili, valori che sono ben lontani dai valori commerciali e che mediamente rappresentano qualcosa attorno la metà o un terzo del valore commerciale.

E quindi, se la riforma allineerà i valori catastali a quelli commerciali, a parità di aliquota pagheremo 2 o 3 volte in più di quanto avviene oggi. Ma non solo in vita.

Il valore catastale, infatti, viene assunto come base di calcolo anche per il calcolo delle imposte di successione. Anche in questo campo, quindi il semplice allineamento dei valori catastali a quelli di mercato provocherà un bel inasprimento della tassazione nel trasferimento del patrimonio immobiliare ai nostri cari.

Tutto ciò potrebbe avere un riflesso anche sul valore di mercato degli immobili ? Beh io credo di si…….

Se vuoi parlarne assieme, contattami !

 

Al riguardo puoi anche leggere

 

Sull’argomento successorio ti suggerisco, invece, la lettura di :

 

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.