Nuovi guai all’orizzonte per i risparmiatori che si affidano a Poste Italiane? Vedremo……

Intanto, a quanto si può leggere sulla stampa specializzata (si veda articolo a fondo pagina) è stato sospeso il pagamento di un fondo Vegagest distribuito proprio da Poste Italiane.

L’articolo sottolinea come sia la prima volta in Italia che una società di gestione abbia sospeso il pagamento finale (il rimborso) del fondo (Fondo Europa Immobiliare 1) nel giorno stesso in cui era previsto.

La stessa società pare abbia scritto che “……a seguito del verificarsi di circostanze non note e non prevedibili………il Consiglio di Amministrazione, con il parere favorevole del Collegio Sindacale, ha deliberato quest’oggi di sospendere provvisoriamente la delibera di approvazione del rendiconto finale di liquidazione del 1° marzo 2018 e, quindi, anche l’operazione di rimborso…...”.

Nella sostanza dei fatti, per dirla in parole povere, i risparmiatori avrebbero dovuto avere indietro i loro risparmi, ma per ora nulla, dovranno aspettare, incrociare le dita e magari sperare in una condanna di Poste al risarcimento (come già successo per altri 4 fondi).

Il Codacons parla già di truffa ed a quanto si può capire la Cassa di Risparmio di Ferrara, ex “padrona” della Vegagest, è finita in liquidazione coatta (è fallita), tra altri motivi, per una questione di finanziamenti “allegri” proprio alla Vegagest per l’acquisto di terreni a prezzi pare molto alti proprio dalla stessa Carife.

Visto che, come si può vedere dai vari link a fondo pagina, Poste Italiane non è nuova a questo tipo di problematiche, forse potrebbero quanto meno fare più attenzione al tipo di prodotti che scelgono di collocare…….

Articolo citato al link Sospeso il pagamento di un fondo Vegagest distribuito da Poste. Prima volta in Italia.

Al riguardo si può leggere anche :

posteeeee.jpg

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.