C’è un aspetto dimenticato nelle normative UE sulla gestione delle crisi bancarie…….le banche piccole non possono più essere salvate, ma soltanto terminate. Con tutto quello che comporta per famiglie ed imprese clienti !!!
L’unica possibile uscita è la cessione ad un possibile acquirente…..difficile da trovare e quando c’è, ha un enorme potere negoziale…….
Le regole europee hanno vietato gli interventi preventivi dei fondi di tutela dei depositi (considerati aiuti di stato)……. Anche il sostegno statale, in caso di emergenza e come estrema ratio, è stato proibito…..”.
Queste le parole che si possono leggere in un recentissimo articolo di Milano Finanza.
Quindi il concetto è che se sono cliente di una banca piccola (tipicamente una locale Bcc o una Cassa di Risparmio o una Banca Popolare) e questa domani mattina va in dissesto, probabilmente non avrò grosse tutele……….
Ognuno può ragionare con la propria testa, ma visti i tempi io non aspetterei di avere sorprese. Specialmente perché le alternative ci sono !
Per ogni chiarimento, approfondimento e/o ricerca di una sicurezza per i tuoi risparmi, non esitare a contattarmi !!
Sul tema ti suggerisco anche l’illuminante lettura di Fallimenti bancari: scatta la corsa alle banche “alternative”.
L’articolo di MF qui citato è consultabile al link : Banca piccola, ti uccido così.
Banca piccola
Banche Locali Generico

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.