Secondo un articolo apparso oggi su “Il Resto del Carlino” i vertici della banca dichiarano che “…..l’operazione (di vendita dell’istituto a Crèdit Agricole) deve essere completata con la massima urgenza. I coefficienti di patrimonio di Carim sono vicini ai minimi ammessi (dalla legge). Così non si può più andare avanti………è a rischio la continuità della banca…..
l’operazione deve essere perfezionata entro il 30 settembre….dopo quella data potrebbe non avere più i requisiti minimi……….”
Ricordiamo che la discesa del patrimonio sotto i livelli minimi si tradurrebbe nel  rischio di risoluzione. E ricordiamo, infine, che la risoluzione non è altro che il pagamento dei “buchi” di bilancio della banca con il coinvolgimento dei risparmiatori attraverso l’annullamento dei loro risparmi in diverse forme……..
Al riguardo si legga anche CARIM, ancora a rischio “risoluzione” !?!
carimmmmmmmmmmmmmmmm
Carim Urgente DEF

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.