Già , proprio così.
E’ questo il titolo che appare oggi sulle pagine del noto quotidiano “Il Sole 24 ore”.
L’articolo propone un veloce esempio di acquisto di “prima casa” messo a confronto con analogo acquisto di “non prima casa”.
E la conclusione recita “…….a conti fatti – ed è quello che abbiamo provato a fare in questa simulazione tratta di una ricerca dell’Abi – in termini fiscali una “non prima casa” costa circa cinque volte in più rispetto a una “prima casa”. La grande differenza la fanno nel dettaglio tre imposte: quella di registro (che si calcola sul valore catastale dell’immobile e che oscilla dal 2% al 9%), l’Iva (che oscilla dal 4% al 10% nei casi in cui si applica), e l’imposta sostitutiva del mutuo (lo 0,25% dell’importo finanziato in caso di “prima casa”, altrimenti balza al 2%)……….”.
Articolo completo al link Tasse sugli immobili. In Italia comprare una seconda casa costa cinque volte più (della prima).

casaaaaa_orig.jpg

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.